Prenota il tuo soggiorno con il Bonus Vacanza - Maggiori informazioni

Seguici sui social

Chiudi
LABORA. Persona. Lavoro. Bene comune - Mostra 19-26 Maggio- Todi

LABORA. Mostra, Todi 19-26 Maggio 2019

orn-1
17.05.2019

19 – 26 maggio 2019 Mostra “LABORA. Persona. Lavoro. Bene comune”

Ex Chiesa di San Benedetto, presso Hotel Fonte Cesia.

 

Mediante il lavoro, l’uomo non solo trasforma la natura adattandola alle proprie necessità, ma anche realizza se stesso come uomo ed anzi, incerto senso, «diventa più uomo» “

(Giovanni Paolo II, Laborem Exercens, 9)

“Nel lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale, l’essere umano esprime e accresce la dignità della propria vita”

(Francesco, EvangeliiGaudium, 192)

Dal 19 al 26 maggio nella ex chiesa di San Benedetto a Todi, Hotel Fonte Cesia, si tiene la mostra: “LabOra. Persona. Lavoro. Bene comune. Immagini e testimonianze sul significato, la dignità e le sfide del lavoro”a cura di Alessandra Di Pilla,

Questa mostra è promossa dall’Associazione Culturale Matavitatau e dalla Diocesi di Orvieto-Todi.

LabOra tratta il tema del lavoro, un momento di riflessione sull’argomento fondamentale nell’esistenza della persona e della società, che sta vivendo grandi trasformazioni. Ovunque e nella Chiesa viene riconosciuto il significato del lavoro anche come aspirazione nel rapportarsi tra uomini ed ambiente sin dall’antichità.

L’essere umano esprime e accresce la dignità della propria vita” (Evangelii Gaudium, 192)

La mostra si si snoda in tre sezioni o meglio di concentra su tre punti focali e si compone da ben 28 pannelli con immagini, brevi video e testi.

La prima sezione della mostra racconta e rappresenta il lavoro nella storia attraverso alcune espressioni significative umbre del buon lavoro, come il lavoro nelle formelle della Fontana Maggiore di Perugia (1278), con 2 calchi ottocenteschi in gesso gentilmente concessi dall’Accademia di Belle Arti di Perugia. Oltre ciò scopriremo l’esperienza dei due santi umbri per eccellenza: San Benedetto e San Francesco.

La seconda sezione: Il lavoro che non vogliamo. In questa sezione si parla della criticità odierna nel mondo del lavoro. La difficoltà della disoccupazione giovanile, la precarietà, l’odierna occupazione femminile e non ultima la difficoltà nel conciliare lavoro e famiglia. In questa seconda parte si spiega l’urgenza di istruzione e formazione.

La terza e ultima sezione: Buon lavoro. Qui con video e testimonianze si raccontano storie umbre di buon lavoro. La realtà del buon lavoro locale della possibilità di fare impresa malgrado le difficoltà odierne.

Inaugurazione – sabato 18 maggio 2019 ore 15,30

Sala Conferenze, Palazzo del Vignola, Via del Seminario, Todi  (PG)

interverranno:

Benedetto Tuzia, Vescovo della Diocesi di Orvieto-Todi

Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà

Nunzia De Capite, Ufficio Politiche Sociali Caritas Italiana

Francesco Vignaroli, Curatore della sezione artistica della Mostra

Nicoletta Bernardini, Presidente Associazione Culturale Matavitatau

Marcello Rinaldi, Direttore Caritas Diocesi di Orvieto-Todi

Evento collaterale – sabato 25 maggio ore 18,00

Politiche attive del lavoro: un incontro ci salverà

Sala del Trono del Vescovado, Piazza del Popolo, Todi (Pg)

interverranno:

Maurizio Mirri, Direttore Politiche Attive per il Lavoro di GI Group

Bruno Chiavari Responsabile Regionale ACLI

Giorgio Colajacomo direttore Opera e Comunità Salesiana di Perugia

Periodo di apertura della mostra:   19 – 26 maggio 2019

Luogo: Todi – Ex Chiesa di San Benedetto c/o Hotel Fonte Cesia , Via San Benedetto, 5

Ingresso: gratuito

Orario: 9,30 – 13,00/ 15,00 – 18,30

Visite guidate (gratuite, su prenotazione): durata circa 40 minuti

I gruppi, i docenti e tutti gli interessati potranno prenotare giorno e orario al numero 3484142485

Per informazioni: matavitatau.it ●  caritasorvietotodi.it  mostralabora.todi@gmail.com

orn-1

Contattaci per maggiori informazioni

Hotel Fonte Cesia

Hotel Fonte Cesia
luoghi magici umbria

Bonus Vacanza

l'Hotel Fonte Cesia accetta il bonus vacanze 2021


Il turismo non può fermarsi, le bellezze dell’Umbria meritano di essere visitate e tu meriti le tue vacanze.
Richiedi maggiori informazioni presso la nostra struttura!

Contattaci