stagione prosa Todi - Silvio orlando - Si nota all'imbrunire - teatro

Si nota all’imbrunire, Silvio Orlando porta in scena la solitudine sociale

orn-1
21.10.2019

Stagione di Prosa 2019/2020 al Teatro Comunale di Todi

05 novembre 2019 ore 21

Silvio Orlando in

“Si nota all’imbrunire”

solitudine da paese spopolato

di Lucia Calamaro

 

La stagione di prosa a Todi si apre il 5 novembre con un intenso Silvio Orlando che interpreta la “solitudine sociale”, male ormai diffuso non solo tra gli anziani ma anche tra i più giovani.

I figli Alice, Riccardo e Maria raggiungono Silvio insieme al fratello maggiore Roberto. La famiglia si riunisce nella casa in campagna di Silvio per la messa che si terrà in memoria di sua moglie, morta dieci anni prima.

L’uomo, che ha scelto tre anni prima di trasferirsi in una campagna isolata, ha acquisito vivendo in solitudine una serie di manie, tra cui quella di non volersi più alzare, di rimanere sempre seduto e non camminare.

I figli, che non si erano preoccupati troppo di lui fino a quel momento, si trovano a confrontarsi sullo stato del padre, su come occuparsene e smuoverlo dall’immobilità che è metafora del suo stato mentale.

Silvio infatti non vive più nella realtà, ma in un mondo parallelo dove il vissuto si intreccia con i desideri, e non vuole che la compagnia d’altri possa smentire la vita perfetta in cui tutto è esattamente come lui vuole che sia.

“Silvio Orlando, trova le sue radici in una piaga, una maledizione, una patologia specifica del nostro tempo che io, personalmente, ho conosciuto anche troppo. La socio-psicologia le ha dato un nome: “SOLITUDINE SOCIALE”. […] Essere isolati dalla società è un male oscuro e insidioso. Tutti noi infatti, in quanto esseri umani, abbiamo bisogno del contatto con gli altri, un bisogno che ci permette di sopravvivere. […] Silvio Orlando è, secondo me, un attore unico. Capace di scatenare per la sua resa assoluta al palco, le empatie di ogni spettatore, e con le sue corde squisitamente tragicomiche, di suscitare riquestionamenti, emozioni ed azioni nel suo pubblico. E insieme ci piace pensare che gli spettatori, grazie a un potenziale smottamento dell’animo dovuto speriamo a questo spettacolo, magari la sera stessa all’ uscita, o magari l’indomani, chiameranno di nuovo quel padre, quella madre, quel fratello, lontano parente o amico oramai isolatosi e lo andranno a trovare, per farlo uscire di casa. O per fargli solamente un po’ di compagnia” Lucia Calamaro

Regia Lucia Calamaro
con Silvio Orlando
e con Vincenzo Nemolato, Roberto Nobile, Alice Redini, Maria Laura Rondanini

Produzione Cardellino srl e Teatro Stabile dell’Umbria
in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia e Festival dei Due Mondi di Spoleto.

di Lucia Calamaro
regia Sebastiano Lo Monaco 
con Sebastiano Lo Monaco, Gianna Giachetti, Maria Rosaria Carli, Clelia Piscitello, Lina Bernardi, Rosario Petix, Claudio Mazzenga, Maria Laura Caselli 

Una produzione Sicilia Teatro in collaborazione con Festival La Versiliana – Pietrasanta Teatro Luigi Pirandello – Agrigento.

Prenota il tuo biglietto 

Regalati la tua serata a teatro soggiornando a soli 20 metri, contattaci!

orn-1

Contattaci per maggiori informazioni

Hotel Fonte Cesia

Hotel Fonte Cesia

Safe welcome

We are ready to welcome you with increased safety.

Tourism must not come to a stop, the beauty of Umbria is worth visiting and you deserve your vacation.

We are a big family who, in addition to guaranteeing comfort and hospitality, has always prioritised your safety.

luoghi magici umbria

ACCOGLIENZA SICURA

Siamo pronti ad accoglierti ancor più in sicurezza

Il turismo non può fermarsi, le bellezze dell’Umbria meritano di essere visitate e tu meriti le tue vacanze.

Siamo una grande famiglia che, oltre a garantire comfort e ospitalità, ha come priorità, da sempre, anche la Tua sicurezza.