Prenota il tuo soggiorno con il Bonus Vacanza - Maggiori informazioni

Seguici sui social

Chiudi
pranzo natale umbro

Il menu tradizionale del pranzo di Natale in Umbria

orn-1
22.12.2021

Le ricette tradizionali umbre, che imbandiscono la tavola Natalizia, sono facili, veloci da realizzare ma soprattutto gustose. Il pranzo di Natale, in cui si serve carne, fa riscoprire con i piatti tipici umbri i sapori della storia territorio attraverso l’agricoltura, le carni, pasta e dolci fatti in casa, proprio come una volta.

Antipasto, primo, secondo, dolce. Nel pranzo di Natale tutte le portate non devono mai mancare all’appello, un po’ come i parenti. I prodotti tipici umbri sono il risultato di una cucina “povera” ma ricca di fantasia: semplicità è la parola d’ordine, ma senza rinunciare al gusto. Ecco cosa propone la tradizione per il pranzo di Natale in Umbria, per festeggiare in famiglia.

Antipasto di Natale

A Natale l’antipasto è d’obbligo. Mentre si aspetta che arrivino tutti o servito a tavola, l’antipasto di Natale tipico umbro è a base di salumi e formaggi locali, per cominciare. Altro antipasto importante è rappresentato dal crostino. Pane sciapo croccante da servire con patè di olive ma, sopratutto con i fegatini di pollo, o di carni bianche. In molte case è facile trovare anche la galantina: un secondo piatto a base di pollo che si trasforma, in occasione delle feste, in un ricco antipasto.

Primi piatti per le feste

Per le feste natalizie i primi piatti sono a base di tartufo: a Norcia il tartufo nero è i prodotto per eccellenza e si raccoglie principalmente tra dicembre e marzo. Per il pranzo di Natale è facile trovare, nelle allegre tavolate umbre, gli spaghetti alla nursina o gli strangozzi al tartufo. Agnolotti fatti in casa al sugo, cappelleti in brodo di cappone, sono primi molto in voga, ma anche le pappardelle al cinghiale non sono da meno. Anche queste ultime rigorosamente fatte in casa.

Secondi piatti di selvaggina

I secondi piatti da servire durante il pranzo di natale sono principalmente di selvaggina: Fagiano in salmì, oca arrosto e piccione ripieno arrosto. Il piccione è un secondo natalizio tipico di Perugia e delle zone di limitrofe. È possibile che vi venga servito l’agnello. Panato e fritto o grigliato. Chi ha avuto la fortuna di gustare i cappelletti in brodo facilmente troverà in tavola il cappone bollito, servito spesso con la tipica torta al testo: un pane piatto, non lievitato, chiamato anche Crescia umbra. Tra i contorni classici che accompagnano i secondi piatti di tutta la penisola, non si possono non menzionare i cardi: verdure poco prese in considerazione, che diventano un contorno particolarmente gradito durante il pranzo di Natale.

Dolci natalizi fatti in casa

Uno dei dolci più rappresentativi del Natale in Umbria è il Panpepato, un dolce a base di frutta secca, noce moscata, cannella, cioccolato e miele che si trova in moltissime varianti. Ogni zona, poi, ha il suo dolce tipico per Natale: La pinoccata a Perugia, la rocciata ad Assisi o il dolce a base di pasta di mandorle chiamato torciglione. Fatti in casa e con amore, come tradizione vuole.

orn-1

Contattaci per maggiori informazioni

Hotel Fonte Cesia

Hotel Fonte Cesia
luoghi magici umbria

Bonus Vacanza

l'Hotel Fonte Cesia accetta il bonus vacanze 2021


Il turismo non può fermarsi, le bellezze dell’Umbria meritano di essere visitate e tu meriti le tue vacanze.
Richiedi maggiori informazioni presso la nostra struttura!

Contattaci