Visitare l’Umbria: itinerario a misura di bambino

orn-1
25.10.2019

L’Umbria è una regione che offre attrazioni e luoghi di interesse davvero per tutti i gusti, in grado di affascinare e conquistare gli adulti, ma anche i bambini. Ecco quindi un itinerario umbro studiato ad hoc, con tappe ed escursioni in grado di coinvolgere ed entusiasmare i più piccoli.

Perugia

Partiamo da Perugia poiché tante sono le attrazioni che il Capoluogo di Regione offre ai bambini. I più piccoli rimarranno infatti senza dubbio affascinati da una visita al Museo del giocattolo, ameranno la Casa del Cioccolato e museo storico Perugina, saranno incuriositi e interessati dalle stimolanti attività proposte dal Post – Museo della scienza di Perugia e dall’Ipogeo dei Volumni e non potranno che divertirsi in modo memorabile nel grande parco divertimenti faunistico della Città della Domenica.

Scarzuola

Alla Scarzuola, località del Comune di Montegabbione, si trova la città teatro progettata e realizzata dall’architetto milanese Tomaso Buzzi. Immersa tra boschi e colline viene chiamata la “città ideale” di Tomaso Buzzi ed è stata realizzata tra il 1958 e il 1978. Si tratta di una struttura quasi labirintica, disseminata di simboli e citazioni e fatta di costruzioni e sculture surreali, vasche d’acqua e scalinate in tufo, porte, statue e bassorilievi che vanno a creare un complesso fantastico e misterioso, quasi una città magica che affascina inevitabilmente grandi e piccoli visitatori.

Todi

Arriviamo quindi a Todi per una visita tra cultura, arte e divertimento. I ragazzi più grandi possono aver infatti già incontrato, nel loro percorso di studi, Jacopone da Todi e le sue opere letterarie e una tappa nella città del religioso e poeta può essere l’occasione per approfondirne la conoscenza, anche scegliendo uno degli itinerari di visita dedicati proprio alla vita del Beato. Per i più piccoli invece c’è il Parco della Rocca, tra i più belli e suggestivi della regione, per un po’ di svago all’aria aperta tra giochi, paesaggio, storia e anche arte, grazie alla presenza delle numerose sculture donate alla città dalla celebre artista Beverly Pepper.

Terni

Possiamo spostarci quindi ancora un po’ più a sud della regione, in direzione Terni. Nelle vicinanze della città sono due le attrazioni consigliatissime per chi viaggia con i bambini. La prima è Carsulae, interessante area archeologica costituita dai resti di un’antica città romana. La seconda è la Cascata delle Marmore, tra le più alte d’Europa e che offre viste e affacci davvero unici.

Narni

Infine Narni è un’altra meta ideale per chi è in viaggio in Umbria con bambini al seguito. Famosa per essere la città che ha ispirato “Le cronache di Narnia” di C. S. Lewis, nel museo di Palazzo Eroli ha un percorso tutto dedicato ai più piccoli, “Un Museo a misura di bambino”. Suggestive e molto interessanti per i bambini sono inoltre la visita alla Narni sotterranea e quella alla Rocca Albornoziana.

orn-1

Contattaci per maggiori informazioni

keyboard_arrow_left

Hotel Fonte Cesia

keyboard_arrow_right
Hotel Fonte Cesia
menu
phone